Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Metodi per le scelte finanziarie e previdenziali
 
 

Metodi per le scelte finanziarie e previdenziali

 

Methods for Financial and Pension Choices

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
MFN1632
Docente
Prof. Beppe Scienza (Titolare del corso)
Corso di studio
Laurea in Matematica
Anno
3° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
D.M. 270 TAF C - Affine o integrativo
Crediti/Valenza
6
SSD attività didattica
SECS-S/06 - metodi matematici dell'economia e delle scienze att. e finanz.
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Facoltativa
Tipologia esame
Prova pratica
 
 

Obiettivi formativi

  • Italiano
  • English
Capacità di esaminare e confrontare concrete alternative finanziarie e previdenziali. In particolare per i vari impieghi del risparmio nel reddito fisso la capacità di individuare le variabili rilevanti nei regolamenti d'emissione e di scegliere gli indicatori finanziari e i criteri di scelta da utilizzare. Ed infine di applicarli, reperendo i prezzi di mercato, pervenendo così a ordinamenti di preferenza.

L'insegnamento mira a fornire conoscenze specialistiche di matematica finanziaria e teoria delle decisioni. Le simulazioni finanziarie, che sono parte integrante dell'inseganmento, aiutano a padroneggiare i concetti della materia e insegnano ad affrontare e risolvere concreti problemi di decisione.

Lo studente impara a individuare gli obiettivi delle sue decisioni, a distinguere criteri di scelta validi e non validi e a ottimizzare le scelte. L'assegnazione regolare di esercizi permette sia lavoro di gruppo sia lavoro individuale.

Viene sviluppata la capacità di comunicare i problemi, i metodi e le soluzioni anche a persone meno esperte nella materia finanziaria, come potrà essere poi frequente in ambito lavorativo.

L'insegnamento, affrontando problemi finanziari concreti, facilita l'inserimento in ambienti di lavoro extra-universitari. Data la sua impostazione critica può però anche favorire l'autonomia di ricerca per studi successivi.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • Italiano
  • English
Al termine dell'insegnamento lo studente dovrà:

1. avere dimestichezza coi più importanti indicatori finanziari e criteri di scelta anche in termini reali;
2. saper sviluppare autonomamente valutazioni comparative di più alternative finanziarie (soprattutto in ambito obbligazionario) e previdenziali, anche ai fini di un'attività di consulenza finanziaria.

 

Programma

  • Italiano
  • English
Si sviluppano modelli per confrontare concrete alternative finanziarie in particolare in due ambiti:

1. gli impieghi del risparmio;

2. le scelte previdenziali.

Fra i valori mobiliari ci si concentra sui titoli a reddito fisso (privati e pubblici) e i buoni postali, con cenni ad altre attività finanziarie (certificates). Per la previdenza si costruiscono simulazioni per valutare il Trattamento di Fine Rapporto (TFR) e confrontarlo con le opzioni previste dalla legge di riforma in vigore dal 1-1-2007: fondi pensione ecc.

Dai modelli si ricavano ordinamenti di preferenza in funzione di diversi scenari finanziari e inflazionistici. Tutto ciò avviene tramite la costruzione di opportuni fogli elettronici in ambito Excel.

 

Modalità di insegnamento

  • Italiano
  • Inglese
Questo insegnamento prevede lezioni in aula informatizzata. La frequenza  è facoltativa, ma fortemente consigliata

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

  • Italiano
  • English
Di norma l'esame si svolge come segue: vengono forniti i regolamenti o le caratteristiche di diversi investimenti o di diverse soluzioni previdenziali e lo studente, che ha a disposizione un computer, sviluppa uno o più file in Excel che permettano di individuare l'alternativa preferibile. Una discussione orale degli elaborati completa la prova.

 

Testi consigliati e bibliografia

  • Italiano
  • English
1. Beppe Scienza, "Tempo & Denaro" - Guida alle scelte finanziarie, Edizioni del Sole 24 Ore, Milano, 1988, pp. 246
2. Elisa Luciano, Lorenzo Peccati, Mauro D'Amico, "Calcolo finanziario. Temi di base e temi moderni", Egea, Milano, 2011, pp. VIII-461
3. Erio Castagnoli, Lorenzo Peccati, "Matematica in azienda, Vol. 1 - Calcolo finanziario con applicazioni", Egea, Milano, 2010, pp. 148
4. Andrea Ferrari, Elisabetta Gualandri, Andrea Landi, Paola Vezzani, "Gli strumenti finanziari", Giappichelli, Torino, 2004, pp. 164
5. Andrea Ferrari, Elisabetta Gualandri, Andrea Landi, Valeria Venturelli, Paola Vezzani, "Strumenti e prodotti finanziari: bisogni di investimento, finanziamento, pagamento e gestione dei rischi", Giappichelli, Torino, 2012, pp.241
6. Beppe Scienza, "Il risparmio tradito", Edizioni Libreria Cortina Torino, 2009, pp. 242
7. Beppe Scienza, "La pensione tradita", Fazi Editore, Roma, 2007, pp. 232

 

Note

METODI PER LE SCELTE FINANZIARIE E PREVIDENZIALI, MFN1632 (DM 270),  6 CFU: SECS-S/06, TAF C (affine), Ambito affine

 

 

Orario lezioniV

Nota: Lunedì e giovedì ore 17:00-19:30 -
Aula informatizzata n.2.

Registrazione
  • Aperta
    N° massimo di studenti
    18 (Raggiunto questo numero di studenti registrati non sarà più possibile registrarsi a questo corso!)
     
    Ultimo aggiornamento: 07/09/2017 23:59
    Campusnet Unito
    Non cliccare qui!