Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Crittografia e Codici Correttori

Oggetto:

Anno accademico 2006/2007

Codice dell'attività didattica
M8527
Docente
Prof. Umberto Cerruti
Corso di studi
Laurea in Matematica
Anno
3° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
5
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Tra le infinite applicazioni della Matematica moderna, sono particolarmente importanti, sia per l'impatto che hanno nella vita di ogni giorno sia per la profondità e la novità dei risultati teorici, la Crittografia e la Teoria dei Codici Correttori di Errore.
Gli obiettivi del corso sono due:

1) Mostrare che la Matematica è in grado di offrire metodi e algoritmi che permettono di trasmettere su canali insicuri informazioni risevate, in modo tale che:
- solo gli utenti abilitati possano accedere ad esse
- sia certa l'identità del mittente (firma elettronica)
- il contenuto del messaggio non possa essere alterato da nessuno.

2) Studiare alcune tecniche di base per correggere gli errori dovuti alla trasmissione di un messaggio su un canale disturbato.

Vale la pena di osservare che, mentre tutti ormai sono al corrente dell'esistenza della crittografia, e ne riconoscono facilmente la necessità (evidente quando comunicano, per esempio, con una banca), pochi conoscono i codici correttori, dei quali si parla poco. In realtà essi sono indispensabili ad ogni forma di comunicazione digitale. Senza di essi non si potrebbe nemmeno ascoltare un CD, non parliamo di vedere le foto di Marte!

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente, al termine del corso, è in grado di comprendere meglio il funzionamento effettivo delle comunicazioni digitali.
Matematicamente ha imparato la differenza tra il vedere se un numero è primo e il fattorizzarlo (differenza attualmente abissale). Possiede alcuni strumenti fondamentali della teoria dei numeri, come la Legge di Reciprocità Quadratica. Ha esperienza dei campi finiti e di certi importantissimi quozienti dell'anello dei polinomi.
Oggetto:

Programma

Il corso è diviso in due parti. Nella prima parte (circa 30 ore) si trattano i metodi matematici (specialmente dalla teoria dei numeri) necessari alla crittografia moderna. Inoltre, dopo una breve storia della crittografia, si studiano alcuni metodi crittografici attuali. Nella seconda parte (circa 15 ore) vengono presentate le basi della teoria moderna dei codici correttori di errore.

Le modalità di esame e l'elenco dettagliato degli argomenti trattati si trovano qui:

Anno accademico 2005-2006

Anno accademico 2006-2007

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

LANGUASCO – ZACCAGNINI, Introduzione alla crittografia , Hoepli
BERARDI, Algebra e teoria dei codici correttori , FrancoAngeli


Oggetto:

Note

Ritengo che una buona conoscenza dei contenuti del corso sia indispensabile non solo a coloro che seguono l'orientamento algebrico-informatico del Corso di Studi in Matematica, ma più in generale a chiunque desideri lavorare nel campo delle telecomunicazioni.
Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 28/08/2007 10:59

Non cliccare qui!