Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Geometria 3

Oggetto:

Geometry 3

Oggetto:

Anno accademico 2016/2017

Codice dell'attività didattica
MFN0349
Docente
Prof. Cinzia Casagrande (Titolare del corso)
Corso di studi
Laurea in Matematica
Anno
2° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
D.M. 270 TAF B - Caratterizzante
Crediti/Valenza
6
SSD dell'attività didattica
MAT/03 - geometria
Modalità di erogazione
Doppia
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Scritto e Orale
Prerequisiti
Conoscenza di:
- la nozione di spazio topologico e le proprietà di connessione e compattezza
- la nozione di differenziabilità per funzioni di più variabili

Gli studenti che hanno seguito i corsi di Geometria 2 e Analisi Matematica 2 sono in possesso di questi prerequisiti.

Knowledge of:
- the notion of topological space and the concepts of connectedness and compactness
- the notion of differentiable function of several variables

Students who have taken the classes of "Geometria 2" and "Analisi Matematica 2" already have these prerequisites

Propedeutico a
Gli insegnamenti di Geometria 4 e Meccanica Razionale del terzo anno
The courses Geometria 4 and Meccanica Razionale in the third year
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

L'insegnamento sviluppa i concetti fondamentali elementari della teoria delle curve e delle superfici differenziabili, presentando lo studio della curvatura di Gauss e la Geometria delle superfici a curvatura speciale. Una parte del corso verrà dedicata alle forme differenziali, all’integrazione su superfici e al Teorema di Stokes. Tutti questi argomenti saranno utilizzati negli studi successivi di Geometria, Analisi Matematica e Fisica Matematica.

La struttura teorica dell'insegnamento consiste in una serie di teoremi con relative dimostrazioni, lo studio delle quali mette in grado lo studente di produrre autonomamente dimostrazioni rigorose di risultati matematici non identiche a quelle da loro già conosciute ma ispirate a esse in modo rilevante e di risolvere problemi di moderata difficoltà nel campo della geometria differenziale e dell'analisi vettoriale.

In particolare, l'insegnamento prevede: 

  • obiettivi formativi teorici:  sviluppo di un rigoroso linguaggio matematico; assimilazione di concetti astratti,  teoremi e relative dimostrazioni inerenti alla geometria differenziale e dell'analisi vettoriale.
  • obiettivi formativi applicati: apprendimento di tecniche di calcolo; capacità di risoluzione di esercizi standard e di problemi nuovi, in cui è necessario elaborare autonomamente una strategia e applicare le nozioni apprese, o elaborare una piccola dimostrazione simile a quelle viste a lezione.
The course develops the basic concepts of the theory of differentiable curves and surfaces, introducing the Gaussian curvature and the geometry of  surfaces  with special curvature. Part of the course will be devoted to differential forms, integration on surfaces and Stokes' theorem. All these arguments will be used in subsequent studies in Geometry, Mathematical Analysis and Mathematical Physics

The theoretical structure of the course consists in a series of theorems and their proofs, the study of which will enable the student to autonomously produce rigorous proofs of mathematical results not identical to those already known but inspired to them in a relevant manner and to solve problems of moderate difficulty in the field of differential geometry and multivariate calculus.

 In particular, the course will provide:

  • theoretical training objectives: development of a rigorous mathematical language; assimilation of abstract concepts, theorems and their proofs related to differential geometry and multivariate calculus
  • applied training objectives: the student will learn computing techniques to solve problems; the student will be able to solve standard exercises and new problems, in which it will be necessary to develop new strategies and apply the concepts learned or develop simple proofs similar to those seen in class.
Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Lo studente sarà in grado di gestire gli strumenti di base per lo studio delle curve e delle superfici differenziabili e avrà acquisito dimestichezza con l’integrazione su superfici. Lo studente sarà inoltre in grado di descrivere la geometria di alcune notevoli superfici differenziabili. Inoltre avrà acquisito:

1. Familiarità con argomenti astratti.
2. Abilità a generalizzare ed applicare le idee ad esempi specifici.
3. Conoscenza della geometria differenziale e del suo ruolo nella matematica.
4. Familiarità con risultati che richiedono idee legate alla geometria differenziale nelle loro dimostrazioni.

Students will be able to use the basic tools for the study of differentiable curves and surfaces and for the integration on surfaces. They will be able to describe the geometry of the most notable differentiable surfaces. Moreover they

1. will be familiar with abstract arguments;
2. will be able to generalize and apply ideas to specific examples;
3. will know some differential geometry and its role in mathematics;
4. will be familiar with results which require ideas connected with differential geometry for their proofs.

Oggetto:

Modalità di insegnamento

L'insegnamento è svolto nel secondo semestre e consiste in 48 ore (6 CFU) di didattica frontale articolate in lezioni ed esercitazioni.
The course is taught in the second semester and consists of 48 hours (6 CFU) of classroom teaching articulated in lectures and exercise sessions.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in una prova scritta e una prova orale, entrambe obbligatorie.

La prova scritta è composta da esercizi da risolvere e dura solitamente 3 ore. Gli studenti possono consultare i propri libri e appunti durante la prova;  è consentito l'uso di calcolatrici di base.

Per accedere alla prova orale si deve aver raggiunto il punteggio di almeno 18/30 alla prova scritta. La prova orale deve essere sostenuta nello stesso appello d'esame  in cui si è superata la prova scritta. Se non si supera la prova orale si deve ripetere anche la prova scritta.

La prova orale consiste in domande relative alla teoria e alle dimostrazioni presentati nell'insegnamento e spesso comprende una discussione della prova scritta. 

The exam consists in a written examination and an oral examination, both mandatory.

The written examination consists in exercises to solve, and usually lasts 3 hours. The students can consult their own books and notes during the exam, but not in electronic form; a basic calculator is allowed.

For admission to the oral examination, it is necessary to get a grade of at least 18/30 at the written examination. The oral examination must be taken in the same exam session of the written examination.  If a student fails the oral examination, s/he must repeat also the written examination.

The oral examination consists of questions on the theory and the proofs treated in the course, and ofter includes a discussion of the written examination.

Oggetto:

Programma

1. Geometria differenziale delle curve nello spazio: curve parametrizzate, arco lunghezza. Il triedro di Frenet: versore tangente, normale e binormale. Curvatura e torsione, le equazioni di Frenet. Unicità a meno di movimenti rigidi di una curva con curvatura e torsione assegnate.

2. Forme differenziali su Rn:  Vettore tangente a Rn come  derivazione sull’algebra delle funzioni differenziabili.  Campi vettoriali.   Forme differenziali su Rn.  Pullback e derivata esterna.   Forme chiuse e forme esatte.  Relazione con gli integrali curvilinei. Il lemma di Poincaré (per 1-forme su aperti stellati, per k-forme su aperti contraibili, per 1-forme su aperti semplicemente connessi).

3. Geometria differenziale delle superfici nello spazio e cenni su varietà differenziabili:  Superficie regolare in R3. Piano tangente e vettore normale. La prima forma quadratica fondamentale. Isometrie e isometrie locali. La mappa di Gauss e orientabilità di una superficie regolare. La seconda forma quadratica fondamentale.  Operatore di Weingarten. Curvatura gaussiana,  curvatura media, curvature principali. Il Theorema Egregium. Definizione  di varietà  differenziabile e di metrica Riemanniana su una varietà differenziabile.

4. Il teorema di Stokes: Casi particolari: il teorema di Gauss-Green, il teorema della divergenza, il teorema del rotore. Il teorema di Gauss-Bonnet.

1. Differential geometry of space curves: parametric curves, arc length. The Frenet trihedron: unit tangent vector, normal vector and binormal vector. Curvature and torsion, Frenet equations. Uniqueness up to rigid motion of a curve with prescribed curvature and torsion.

2. Differential forms on Rn: tangent vectors to Rn as derivations on the algebra of differentiable functions. Vector fields. Differential forms on Rn. Pullback and exterior derivative. Closed forms and exact forms. Relationship with line integrals. The lemma of Poincaré (for 1-forms on star-shaped open sets, for k-forms on contractible open sets, for 1-forms on simply connected open sets ).

3. Differential geometry of surfaces in space and introduction to manifolds: Smooth surfaces in R3. Tangent plane and normal vector. The first fundamental quadratic form. Isometries and local isometries. The Gauss map and orientability for a smooth surface. The second fundamental quadratic form. Weingarten operator. Gaussian curvature, mean curvature, principal curvatures. The Theorema Egregium. Definition of differentiable manifold and Riemannian metric on a differentiable manifold.

4. Stokes theorem: Some special cases: the Gauss-Green theorem, the divergence theorem, the theorem of the rotor. The Gauss-Bonnet theorem.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

M. Abate, F. Tovena, Curve e superfici, Springer.

M. Do Carmo, Differential Geometry of Curves and Surfaces, Prentice-Hall.

M. Do Carmo, Differential Forms and Applications, Springer.

M. Abate, F. Tovena, Curve e superfici, Springer.

M. Do Carmo, Differential Geometry of Curves and Surfaces, Prentice-Hall.

M. Do Carmo, Differential Forms and Applications, Springer.



Oggetto:

Orario lezioni

Oggetto:

Note

La pagina web del corso e' su moodle.
The web page of the course is on moodle.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 13/02/2017 14:20

Non cliccare qui!