Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Analisi Matematica 1 (DM 270) - a.a. 2012/13

Oggetto:

Anno accademico 2012/2013

Codice dell'attività didattica
MFN0335
Docenti
Prof. Gabriella Viola (Titolare del corso)
Prof. Marino Badiale (Titolare del corso)
Prof. Paolo Boggiatto (Titolare del corso)
Prof. Domenico Delbosco (Titolare del corso)
Dott. Camillo Costantini (Tutor)
Corso di studi
Laurea in Matematica
Anno
1° anno
Periodo didattico
Primo semestre
Tipologia
D.M. 270 - TAF B
Crediti/Valenza
12
SSD dell'attività didattica
MAT/05 - analisi matematica
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Facoltativa
Tipologia d'esame
Per gli appelli consultare il campo 'Note' della pagina del Corso
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire allo studente metodi e tecniche fondamentali della Matematica, con particolare riferimento al calcolo differenziale ed integrale per le funzioni di una variabile reale, alle equazioni differenziali, allo studio di successioni e serie numeriche. Ulteriore obiettivo è la preparazione dello studente all'applicazione delle tecniche analitiche alle altre discipline scientifiche.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Si attendono la conoscenza degli elementi fondamentali del calcolo differenziale ed integrale per le funzioni di una variabile reale. Lo studente sarà in particolare in grado di procedere allo studio qualitativo dei grafici delle funzioni elementari, di risolvere problemi di integrazione di carattere elementare, di risolvere problemi di integrazione di equazioni differenziali ordinarie, di discutere il carattere di successioni e serie numeriche; di sapere enunciare e dimostrare i teoremi di base dell'Analisi Matematica.

Oggetto:

Programma

 

 

- RICHIAMI SU TEORIA DEGLI NSIEMI E FUNZIONI

- TOPOLOGIA, CONTINUITA’, LIMITI

- SUCCESSIONI DI NUMERI REALI

- FUNZIONI CONTINUE SU INTERVALLI

- CALCOLO DIFFERENZIALE

- FUNZIONI DERIVABILI IN UN INTERVALLO

- LA FORMULA DI TAYLOR

- INTEGRAZIONE DI RIEMANN

- INTEGRALI IMPROPRI

- EQUAZIONI DIFFERENZIALI 

 

- REVIEW OF ELEMENTARY SET THEORY AND FUNCTIONS

- TOPOLOGY, CONTINUITY, LIMITS

- SEQUENCES OF REAL NUMBERS

- CONTINUOUS FUNCTIONS ON INTERVALS

- DIFFERENTIAL CALCULUS

- DIFFERENTIABLE FUNCTIONS ON AN INTERVAL

- TAYLOR FORMULA

- RIEMANN  INTEGRAL

- GENERALIZED INTEGRALS

- DIFFERENTIAL EQUATIONS

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Teoria:

Camillo Trapani, Analisi Matematica, McGraw-Hill. 

Roberto Monaco: Le equazioni differenziali e le loro applicazioni, Celid.

 Esercizi:

P.Marcellini, C.Sbordone: Esercitazioni di Matematica, Vol. I , parte prima - parte seconda, Liguori Editore.

M.Badiale, P.Caldiroli, S.Coriasco: Esercizi di analisi matematica, Aracne.



Oggetto:

Note

ANALISI MATEMATICA 1, MFN0335 (DM270), 12 CFU: 12 CFU MAT/05, TAF A (Base), Ambito Formazione matematica di base.

PER L'ELENCO DELLE DIMOSTRAZIONI DELL'A.A. 2011-12 DA SAPERE ALL'ORALE: VEDI MOODLE 

REGOLE dell’esame di Analisi Matematica 1 (A.A. 2012-2013)

 Il regolamento attuale del CCS di Matematica prevede 3 SESSIONI d’esame all’anno (a Febbraio, a Giugno-Luglio, a Settembre), ogni sessione prevede 2 APPELLI (tranne in quella di settembre dove se ne prevede uno solo), ogni appello è costituito da una prova scritta ed una orale. Il superamento della prova scritta è condizione necessaria per sostenere la prova orale secondo le regole seguenti:

1. L’esame scritto, una volta superato, resta valido unicamente per la sessione d’esami in cui è stato superato. In altre parole: superato lo scritto al primo appello di una sessione, è possibile sostenere l’orale al primo o al secondo appello della stessa sessione; superato invece lo scritto al secondo appello di una sessione, è possibile sostenere l’orale solo al secondo appello della stessa sessione. Una volta chiusa una sessione d'esami scade la validità degli scritti superati in tale sessione e, se l’esame non è stato superato, nelle successive sessioni va ridato anche lo scritto.

2. Se lo studente supera il primo scritto della sessione, si presenta al primo orale e non lo supera, lo scritto resta valido per il secondo orale della stessa sessione. 

3. Lo studente che ha superato il primo scritto di una sessione può ripresentarsi al secondo, in tal caso, una volta consegnato, fa fede l’esito del secondo scritto. Se lo studente si ritira durante la prova resta valido il primo scritto. 

4. E’ consentito riprovare l’esame ad ogni sessione, secondo le regole precedenti.

5. L’iscrizione via web alla prova scritta e a quella orale sono obbligatorie. Durante la prova verranno controllate le generalità degli studenti ed è quindi necessario avere con sé il libretto universitario o un documento di identità valido. La durata della prova scritta è di 3 ore; è consentito consultare al più un foglio protocollo (equivalentemente: DUE fogli A4 fronte e retro) di appunti. Non è consentito l'uso di calcolatrici tascabili. Si richiede di usare esclusivamente penne o biro di colore blu o nero. I fogli “di bella” verranno distribuiti dalla Commissione e saranno i soli ad essere valutati. I fogli “di brutta” non vanno consegnati. Gli studenti non possono uscire per due ore. Passate due ore si può consegnare/ritirarsi ed uscire definitivamente oppure andare al bagno e rientrare. A ciascun studente è permesso il rientro una sola volta. I telefoni cellulari devono essere spenti e lasciati nella borsa.

6. PER STUDENTI DI A.A. PASSATI: Gli appelli per studenti degli AA PRECEDENTI sono gli stessi di quelli dell'anno corrente e valgono le stesse regole di quelle dell'anno corrente (sopra riportate). Essi sono tuttavia pregati di segnalare la loro iscrizione all'esame scritto anche con un mail ai docenti e di presentarsi sia allo scritto che all'orale con il programma relativo al loro anno. Verrà predisposto un esame adeguato al programma da loro svolto.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 22/12/2014 09:46

Non cliccare qui!